Q&A: ISLAM and HIJAB!

WOW UN ALTRO POST IN ITALIANO SUL MIO BLOG! This is a miracle!

Dopo esser stata ospite di DIVERS/IT una rubrica creata da Loretta Grace sul suo canale youtube GRACEONYOURDASH, a parlare della mia vita come musulmana e hijabi in Italia, ho ricevuto molte domande. La maggior parte delle domande che ricevevo erano appunto riguardo alla mia religione. Trovo sia molto positiva questa curiosità e voglia di capire. Quindi ho deciso di fare un Q&A racchiudendo alcune delle domande di Instagram. Vi ricordo che non sono un professore di religione islamica ma una semplice ragazza musulmana che sta ancora crescendo:

  1. QUALI SONO I VERI PRINCIPI DELL’ISLAM?

Se traduciamo dall’arabo la parola Islam, questa proviene dalla parola “Salam” che significa pace, ma proviene anche dalla parola “Istislam” che significa sottomettersi. Quindi Islam significa “pace che proviene dalla sottomissione a Dio”. La parola sottomissione, tradotta dall’arabo all’italiano cambia sfumatura. In arabo la parola sottomissione ha una connotazione molto più positiva nel senso di “sono felice e contento di affidare la mia vita a te, di sottomettere alla tua devozione”; mentre in italiano ha un tono un po’ più forzato. L’Islam è una religione di comunità, è una religione che cerca di unificare le persone tra di loro, non ci sono differenze di colore, etnia, o altro. E’ una religione che ricerca l’equilibrio in ogni cosa, tra la vita attuale e la vita eterna. Il Corano ad esempio è un manuale di vita in cui costantemente Allah ci da motivi di credere in lui tramite fatti e prove e cercando di farci ragionare con le nostre teste, finché anche i nostri cuori vedano serenità.

  1. COSA PENSI DELL’ISIS?

L’ISIS non sono musulmani sono terroristi pagati da potenze più grandi per creare odio verso una religione in modo da giustificare un attacco verso i paesi di quella religione perchè “casualmente” quei paesi hanno enormi quantità di petrolio. Peccato però che il paese al mondo con più musulmani non sia nel medio Oriente ma sia l’Indonesia e “casualmente” in indonesia non c’è petrolio e quindi non c’è ISIS.

  1. IL VELO E’ OBBLIGATORIO?

Potete trovare la risposta a questa domanda il questo altro articolo sul mio blog!

  1. A QUALE ETA’ SI INDOSSA IL VELO?

Il hijab copre il corpo di una donna. “DONNA” è la parola chiave, quindi in teoria quando una ragazza diventa donna. Nel Corano è specificato di coprirsi dal primo mestruo. Tuttavia molte donne si sentono più pronte in età più mature.

  1. PERCHE’ LA MODESTIA E’ RICHIESTA SOLO ALLA DONNA E NON ANCHE AL UOMO?

Potete trovare la risposta a questa domanda il questo altro articolo sul mio blog!

  1. IO CHE NON SONO MUSULMANA POSSO PORTARE IL VELO, ANCHE COME TURBANTE SOLO COME ACCESSORIO? 

La mia risposta personale potrebbe essere differente da quella che magari ti può dare un’altro/a musulmano/a. Premesso ciò, io non ci trovo nulla di offensivo o sbagliato se una persona non musulmana indossa il turbante come copricapo. Tuttavia però per quanto riguarda il velo indossato in maniera tradizionale avvolgendo il viso e il collo, la situazione cambia. Portare il velo non è un solo fatto di coprirsi i capelli ma anche il corpo, quindi indossare il velo e sotto indossare una canotta scollata e pantaloncini inguinali io lo troverei offensivo verso il simbolo del velo. Ma io non ho nulla contro canotte e pantaloncini. Perciò se tu vuoi provare ad indossarlo io ti consiglierei di fare molte ricerche ed essere informata sul significato dello stesso e seguire magari l’abbigliamento più adatto per rispettarlo.

  1. COME FAI AD ESSERE FEMMINISTA E MUSULMANA?

Su questa domanda vorrei approfondire meglio in un successivo articolo perchè vorrei davvero spiegarvi quanto l’islam abbia valori femministi molto più di qualsiasi altra religione, e molto prima di qualunque costituzione!

  1. COME COMBATTI IL CALDO CON INDUMENTI A MANICHE/PANTALONI LUNGHI?

Ahaha bella domanda! io personalmente cerco di indossare meno strati possibili e indumenti larghi e ariosi, con tessuti leggeri.

  1. HAI QUALCHE RESTRIZIONE PER QUANTO RIGUARDA LE RELAZIONI SENTIMENTALI CON I RAGAZZI?

Secondo me dipende da cosa si intende per restrizione, a mio parere non cambia molto la situazione da qualsiasi altro rapporto educato e sincero che si può avere con altre persone.

  1. IN AMORE DEVI SPOSARE PER FORZA UN MUSULMANO?

Credo che questo è un argomento un po delicato da spiegare e complicato da capire per qualcuno al di fuori dalla mentalità islamica. In passato e ancora un po’ fino ad oggi quando si pensa al “capo della famiglia” si pensa al padre, corretto? In Islam per avere una futura famiglia musulmana c’è bisogno che il “capo della famiglia” debba  essere musulmano. Quindi un uomo musulmano può sposare una donna di qualsiasi religione, ma una donna musulmana può solo sposare un uomo musulmano. Perchè? perchè il capo della famiglia è colui che avrà una grande parte della formazione dei figli. Vi ricordo che non sono un professore di religione islamica quindi alcuni non sono ancora sicura sulla loro spiegazione, ma se l’argomento vi interessa posso fare maggiori ricerche e spiegarlo meglio. Prima di giudicare vi invito a fare delle ricerche sulla legge pater famiglia in italia, e vi ricordo che il cristianesimo non accetta il divorzio ma l’islam sì.

  1. COSA INDOSSANO LE DONNE MUSULAMANE AL MARE?

Indossiamo una tuta da sub chiamata burkini!

  1. METTI IL VELO ANCHE IN CASA?

Nup, il velo si indossa solo là dove ci sono uomini che non fanno parte della famiglia.

  1. COSA RISPINDERE A QUALCUNO CHE CHIAMA I MUSULMANI TERRORISTI?

Io risponderei chiedendogli se sa quanti musulmani esistono al mondo. Nel 2010 si stimavano 1.6 miliardi di musulmani sulla terra, l’Isis è meno del 0,017% dei musulmani a livello mondiale. Chiamare questa persona ignorante sarebbe poco, perchè chi chiama i musulmani terroristi sta diffamando più del 99% delle persone di questa religione. L’Islam è l’unica religione al che continua a crescere di numero, ogni anno molte e molte più persone si convertono, un motivo ci sarà! Chiamare i musulmani terroristi è come dire che tutti gli italiani sono mafiosi! Che tutti gli americani bianchi sono come Trump! Non esiste una taglia unica per tutti. In tutto c’è il bene e in tutto c’è il male.

  1. COME TI COMPORTERESTI SE UN GIORNO TUA FIGLIA TI CONFESSA CHE NON SI SENTE MUSULAMANA?

Sinceramente non lo so, non ci ho mai pensato, ma credo che di solito le mele non cadono troppo lontane dall’albero.

  1. LA SCELTA DI INDOSSARE IL VELO E’ PERSONALE OPPURE LA TUA FAMIGLIA POTREBBE COSTRINGERTI A FARLO?

Pensate un attimo ai vostri genitori, spesso i genitori ci obbligano a fare o non fare alcune cose di cui noi magari non capiamo il motivo. Per esempio un giorno ti salta in mente che vuoi fare il tatuaggio ma tua madre ti dice al 100% che lei è completamente contro e non te lo puoi fare ma non ti spiega i motivi per il quali lei sia contro. O magari tuo papà ti avvisa che non vuole che tu fumi, che lui è completamente contro e che sono guai se lo fai! Ma anche qua non ti ha spiegato perché il fumo faccia male e perchè lui lo disapprova. Ciò accade anche nelle famiglie musulmane. I genitori musulmani  vogliono il meglio per i loro figli come qualunque altro genitore che cerca di proteggerli. Quindi quando un genitore musulmano, con una mentalità magari ristretta, che è cresciuto in una certa maniera, seguendo certi valori; impone alla figlia di indossare il velo pensa di farlo per il bene della figlia. Però si dimentica di spiegare il motivo di questa sua azione, o di spiegare il significato del velo. Ma non è che i genitori musulmani sono cattivi o oppressivi, loro lo fanno con buona volontà non per odio o malevolenza. Anzi è lo stesso comportamento che esiste anche nelle famiglie occidentali. Credo che sia estremamente fondamentale spiegare il motivo di ogni cosa, perché quando spieghi a tuo figlio i danni del fumo e perchè fa male e perchè non vuoi vederlo fumare, magari quando è fuori con gli amici la siga non se la fa. Quando spieghi ad una ragazza musulmana la bellezza del velo e i suoi valori sarà lei stessa a volerlo indossare e non sarà più un obbligo.

  1. A COSA SERVE IL BURQA?

Allora il burqa o niqab o chador è una specie di hijab premium ahahah nel senso che è un’estensione della fede in Allah a un livello  più amplificato.

  1. COSA PENSI DELL’INFIBULAZIONE FEMMINILE CHE SI FA IN NIGERIA SULLE RAGAZZE MUSULMANE?

L’infibulazione non  ha nulla a che fare con la religione islamica! E’ una pratica antica africana ma non relativa alla religione musulmana in alcun modo.

  1. SE IL VELO SERVE COME MODESTIA NON DOVREBBERO ESSERE MAL VISTI I SOCIAL MEDIA E SOPRATTUTTO INSTAGRAM CHE E’ L’ESTERNAZIONE DEL PROPRIO EGO?

Secondo me dipende dal modo in cui i social media vengono utilizzati. Noi donne musulmane abbiamo pochissimi punti di riferimento, e pochissima rappresentazione, per questo molte di noi usiamo i social media. E’ un modo per affermare la nostra presenza e usare questa piattaforma per la diffusione di ciò in cui noi crediamo.

  1. COSA PENSI DELLA RELIGIONE CRISTIANA?

Io personalmente penso che tutte le religioni abbiano aspetti simili, soprattutto quando si tratta delle religioni del libro ( Giudaismo, Cristianesimo, Islam). Se le si analizza hanno varie obbligazioni simili e storie coincidenti. Tutte e tre hanno un pubblico di “seguaci” nel quale c’è del buono e del male. Io sono cresciuta in Italia uno dei paesi europei più religiosi (a causa del Vaticano ecc.) e non ho mai avuto alcun problema con i cristiani, anche perché tutte le persone che mi circondavano lo erano quindi non era solo uno specifico gruppo di persone delle quali potevi formare un’idea fissa e distante dalla realtà… come spesso ci crea invece dei musulmani.

20. PERCHE’ BISOGNA LAVARSI LE MANI PRIMA DI PRENDERE IN MANO IL CORANO?

“Wudhu” è una specie di rituale che i musulmani performano prima di pregare o leggere il corano. Questo consiste nel lavare alcune parti del proprio corpo secondo un ordine e una ripetitività specifica:

  • lavare le parti intime
  • sciacquarsi le mani 3 volte
  • sciacquarsi la bocca 3 volte
  • sciacquarsi il naso 3 volte
  • lavarsi il viso 3 volte
  • il braccio destro fino al gomito 3 volte, poi il sinistro
  • etc. etc.

ognuno di questi step ha un significato, e il motivo finale è essere il più puri e puliti possibile per il momento in cui si incontrerà Allah ( nella preghiera o leggendo il Corano).

  1. TI PIACEREBBE VEDERE UNA PASSERELLLA CON MODELLE NON PER FORZA MUSULMANE CHE PORTANO IL VELO?

Dipende da come il brand sponsorizza la sfilata. Nel senso che se Versace creasse una collezione indirizzata specificatamente alle donne musulmane io preferirei vedere ragazze, influencers, top model, musulmane in passerella o nelle campagne pubblicitarie. Ovviamente mi piacerebbe vedere anche solo modelle che portano il velo, per comunicare, ma ci sono tante ragazze musulmane altrettanto belle che magari rappresenterebbero quello stile anche meglio.

  1. COSA PENSI DEGLI LGBT?

Come nella religione cristiana, in Islam l’omosessualità è un peccato; e si crede che il modo in cui Dio ci abbia creati sia il modo migliore, quindi se un neonato è nato fisicamente con parti maschili è considerato maschio e se un neonato è nato con parti femminili è considerata femmina, ed è così che sarà perché la creazione di Dio è perfetta così. Ciò non significa che tutti i musulmani hanno problemi con persone omosessuali o transessuali, io ad esempio ho amici gay e non ho nulla contro di loro. Per quanto riguarda la transessualità so che alcuni paesi arabi stanno lentamente facendo ricerche nel senso di capire cos’è questa cosa nuova (nuova per loro ovviamente). Anche io questo caso non ho nulla contro nessuno, magari su quest’ultimo argomento dato che sono completamente ignorante non me la sento di dilungarmi.

Concludo citando il mio motto di vita, preso dal Corano:

“O miscredenti! io non adoro quel che voi adorate e voi non adorate quel che io adoro. Io non sono adoratore di quel che voi avete adorato e voi non siete adoratori di quel che io adoro: a voi la vostra religione, a me la mia”.

In poche parole: vivi e lascia vivere!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s